Il porta riso è uno dei dettaglio più utili e importanti che possono fare davvero la differenza durante il momento del lancio del riso, quando gli sposi escono dalla chiesa, dopo la cerimonia nuziale.

porta riso

Il lancio del riso è una tradizione antichissima e ha una simbologia buon augurale in quanto il riso è considerato portatore di provvidenza. Una leggenda asiatica narra che un genio buono passeggiava lungo le rive di una palude, antistante ad un paese dove viveva una popolazione di contadini in carestia. Il suo animo buono pensò di attuare una magia, così si tolse dalla bocca i denti e li lanciò in quell’acquitrino. I denti si trasformarono in semi e da quei semi nacquero delle piantine che produssero i chicchi di riso. Da quel momento la popolazione di quel paese ebbe di che sfamarsi e non trascorse più periodi di carestia.

Il momento del lancio del riso durante un matrimonio è una situazione divertente e festosa che tutti gli invitati non vedono l’ora di svolgere.

Fino a qualche anno fa erano gli stessi invitati che si organizzavano per il lancio del riso portando scatole e pacchi di riso e distribuendoli tra le mani di tutti. L’operazione non era però molto elegante, nè comoda. Alla fine della distribuzione si trovava in giro carta e cartoni di riso e chi lo teneva in mano si trovava i chicchi appiccicati alle dita…risultato disastroso!

Oggi, grazie alla presenza sempre più utilizzata delle wedding planner, questi inconvenienti non esistono più. Infatti il momento del lancio del riso viene preparato e organizzato con cura e scelta del dettaglio.

Sui banchi della chiesa, vicino al libretto messa, viene posizionata una scatolina porta riso, o un sacchettino che tutti potranno utilizzare al momento dell’uscita degli sposi dalla chiesa dopo la cerimonia nuziale.

Oppure, proprio fuori la chiesa, viene allestito un corner scenografico con disposti i sacchetti, le scatoline o i coni portariso. Un allestimento che richiama alla perfezione lo stile e i colori dell’evento per creare un tutt’uno armonioso ed elegante.

Foto 1 e 3 by Francesca Rao
Foto 2 by Di Fiore Fotografi