Interpretare un matrimonio eco recycle è tutt’altro che un’impresa facile. Infatti in un matrimonio eco recycle non è sufficiente utilizzare materiali “riciclati” ed utilizzarli negli allestimenti.

matrimonio eco recycle

La prerogativa di un matrimonio eco friendly è utilizzare oggetti e materiali che solitamente hanno un altro uso, trasformarli in oggetti dal diverso utilizzo e renderli eleganti per un wedding day, conferendo loro un filo condutture che li leghi in modo armonioso.

Si tratta di una vera arte di saper riutilizzare gli oggetti più svariati e dar loro una nuova vita, una nuova immagine, scegliendo anche materiali in visione green, quindi il più possibile naturali e privi di trattamenti.

Ecco che allora un vecchio barattolo di latta diviene un elegante e divertente portafiori da utilizzare come centrotavola, ricolmo di gerbere colorate. Oppure contenitori di vetro ermetici, solitamente utilizzati per conservare pietanze, diventano perfetti portaconfetti, personalizzati con i dettagli del wedding day, come elementi di corda o carta per imballaggio.

Per un matrimonio eco recycle sarà bene utilizzare materiali grezzi, come tovagliette in lino grezzo o iuta per i tavoli. Corda o spago per personalizzare i dettagli, tavolate in legno non trattato, carta riciclata per i menù e le partecipazioni di nozze.

Anche i colori saranno quelli che prendono ispirazione dalla natura: il verde, il marrone, l’ecrù, il beige abbinati con tinte vivaci in contrasto come l’arancione o il giallo.

Anche la “choice of venues” è importantissima, scegliere il contesto più adatto per la realizzazione di un matrimonio eco friendly è il punto di partenza da cui sviluppare il progetto.

Saranno perfetti grandi parchi, vicini alla chiesa dove si è celebrata la cerimonia nuziale, da raggiungere a piedi o in bicicletta. Ottimi gli agriturismi o le antiche masserie, luoghi dove si possa sentire in modo forte il contatto con la natura.

Sebbene in un matrimonio eco recycle la caratteristica principale sia quella di utilizzare materiali “poveri” gli allestimenti dovranno essere di alto livello, per accontentare una clientela esigente e attenta al dettaglio, così come coppie di future sposi straniere che desiderano un destination wedding in Italy.

Foto by Claudia Sansò